Contrasto al Dissesto Idrogeologico

Ultimo aggiornamento il 6 marzo 2018 alle 10:49

La caratteristica principale delle reti consortili consiste nella capacità di svolgere una funzione “mista”; cioè di convogliare in periodi di piena le acque di supero che dai territori devono essere sgrondate verso i grandi fiumi ricettori. Tutto ciò consente di assolvere contemporaneamente a importanti compiti di Protezione Civile e di tutela dell’ambiente.

Il presidio e la presenza capillare sul territorio

Per ottenere una gestione efficiente e costante delle acque irrigue Est Sesia può contare su efficienti squadre di Personale addestrato, una struttura capillare sul territorio costituita da campari, acquaioli, operatori idraulici, salariati agricoli e tecnici di campagna.

Tali strutture si distinguono per una precisa conoscenza delle campagne e per la possibilità di intervenire tempestivamente sui corsi d’acqua regolandone le portate o con mezzi meccanici,  sia di giorno sia di notte, in qualsiasi zona del comprensorio.

Le squadre operative consortili, grazie ai moderni supporti informatici, interagiscono in tempo reale fornendo dati e informazioni con gli uffici centrali.

Non solo il territorio rurale beneficia di questa importante organizzazione ma soprattutto ne traggono vantaggio le aree urbanizzate che spesso hanno come recapito le acque meteoriche nei canali.

Nei periodi di maggiore criticità il personale di Est Sesia rappresenta per le popolazioni un fondamentale riferimento distinguendosi per efficienza, affidabilità e costante reperibilità.

Inoltre da decenni i Consorzi hanno via via implementato una ricca banca-dati idrometrici raccolta a livello territoriale che permette sofisticate elaborazioni statistiche e previsionali mediante l’aggiornamento fornito dal personale di campagna.

Per la peculiare attività di manutenzione e gestione quotidiana di chilometri di reti irrigue e di colo, Est Sesia è dotata di uffici tecnici e di progettazione dove operano e vengono addestrate numerose professionalità tra cui ingegneri idraulici e geometri supportati da agronomi, architetti e geologi.

A tali uffici tecnici sono affiancate nelle attività di studio e progettazione anche numerose strutture operative che si occupano di ambiente, gestione amministrativa, procedurale, contabile e legale.