Quadreria del Nobile Collegio Caccia

Ultimo aggiornamento il 31 luglio 2017 alle 12:23

Il Nobile Collegio Caccia è una fondazione filantropica che offre un aiuto economico ai giovani universitari novaresi.

La nobile famiglia Caccia, che diede vita nel 1616 alla fondazione omonima, ha lasciato ampia testimonianza dei suoi membri più insigni attraverso una raccolta di tele ora ospitate nell’Archivio Storico, nelle sale dette della Quadreria.

Le tele, restaurate, sono state con apposita convenzione affidate all’Est Sesia affinchè possano essere accessibili ad un vasto pubblico.

Le tele esposte rappresentano:

  • Giovanni Francesco Caccia – Giureconsulto, Decurione e oratore presso il Senato di Milano. Più volte Sindaco, Cavaliere dell’Ordine Gerosolimitano, nacque a Novara nel 1540 e vi morì nel 1625. Fu fondatore del Nobile Collegio Caccia. Nel proprio testamento del 1616 inserì la clausola secondo la quale in caso di estinzione della propria discendenza le sue sostanze sarebbero state devolute alla fondazione di un Collegio Universitario principalmente destinato ai Nobili e in particolare ai discendenti della Nobile Famiglia Caccia.
  • Federico Caccia – Cardinale, Arcivescovo di Milano, 1698 (Laurentius Peracinus pinxit – 1762)
  • Don Giuseppe Maria (Caccia) – Canonico della Cattedrale (A. Lucinus pinxit – 1703)
  • Don Carlo Cattaneo – Figlio di Don Antonio Maria (Vitalianus Grassus Pinxit – 1735)
  • M. Antonio Caccia – Abate e Visitatore
  • Gerolamo Caccia – Feudatario di Romentino e Decurione della Città di Novara
  • Conte Gaudenzio Caccia – Feudatario di Romentino e Decurione del Consiglio di Giustizia
  • Agostino Caccia di Romentino – Canonico di San Gaudenzio
  • Conte e Cavaliere Giuseppe Caccia di Romentino
  • Giulio Maria Odescalchi – Vescovo di Novara-Noto come Prelato Barnabita
  • Ritratto di Giudice
  • Ministro Gaudenzio Maria Caccia di Romentino – Promotore, nel 1818, del “traslocamento” del Collegio Caccia da Pavia a Torino, sancito ufficialmente con le Regie Patenti 14 gennaio 1820
  • Ritratto di signora a mezzo busto
  • Conte Gaudenzio Maria Caccia – Possidente, nato a Novara nel 1844, morto nel 1904. Fu Consigliere Comunale e Sindaco di Romagnano Sesia; Direttore del Teatro Coccia, Consigliere del Civico Istituto Musicale Brera e Direttore del Casino di ricreazione
  • Conte Gaudenzio Maria Caccia – Fanciullo
  • Francesca Tornielli Brusati di Vergano – Moglie di Gaudenzio Maria Caccia di Romentino
  • Giuseppe Tornielli Brusati – Fratello di Francesca Tornielli Brusati, Ambasciatore a Parigi (fotografia integrata con colore)
  • Stemma della Nobile Famiglia Caccia – Reca il motto “ Humilitas omnia vincit”
  • Albero genealogico della Nobile Famiglia Caccia di Romentino