Le fonti idriche

Ultimo aggiornamento il 6 marzo 2018 alle 10:28

Il Consorzio quotidianamente veicola nella propria rete irrigua le acque provenienti da fiumi, canali, antiche rogge e fontanili.

Dal fiume Po e dalla Dora Baltea, che raccolgono l’acqua che si scioglie dall’arco Alpino a cui si aggiunge la portata dovuta alle piogge, nasce l’imponente Canale Cavour; dal Lago Maggiore, tramite il fiume Ticino deriva invece il canale Regina Elena oltre alle antiche utenze tra cui Navigli Langosco e Sforzesco.

Fonti di approvvigionamento idrico al Comprensorio
Approvigionamenti Canali
Po e Dora Baltea Canale Cavour
Ticino Canale Regina Elena e antiche utenze
Sesia Rogge Busca, Biraga, Mora e Roggione di Sartirana
Riutilizzi interni al comprensorio
Acque sorgive e riproduzioni: torrenti interni, fontanili e colatori

Le acque sotterranee e il recupero delle colature superficiali svolgono una funzione importantissima nell’equilibrio delle disponibilità idriche, rappresentando una quota estremamente rilevante delle portate distribuite.

Le fonti esterne